Un paradiso nascosto attraverso Pola – Parco Nazionale delle Brijuni

Durante il vostro soggiorno a Marina Polesana, potreste voler sfruttare un’occasione unica per visitare le Isole Brioni, che si trovano a sole 3 miglia nautiche dal porto turistico.
Il nome Brioni viene menzionato per la prima volta intorno al 1421, mentre nell’antichità le isole venivano chiamate “Insulae Pullariae”. Oggi è un’armonia unica dell’uomo, una flora e una fauna diverse che possono essere viste solo sulle affascinanti isole Brioni che compongono 14 isole e isolotti.

Bellezza naturale

L’area di Brioni è abitata da più di 160 specie diverse e belle di uccelli e 18 diverse specie di pipistrelli, la maggior parte dei quali sono protetti e in via di estinzione. Su tutte le isole vive solo una specie di serpente: il biacco nero, che non è velenoso e non rappresenta alcun pericolo per l’uomo. A causa del clima mediterraneo con abbondanza di sole e calore è fornita una vegetazione lussureggiante. La maggior parte sono sottobosco, ma sono presenti anche boschi di leccio e alloro. Sull’isola si trovano enormi prati paesaggistici, bellissimi parchi e più di 600 specie di piante diverse. Le acque di Brioni ospitano numerosi delfini mentre il mondo sottomarino è ricco di molte specie di pesci e incantevoli coralli.

National Park Brijuni

Dinosauri

La prima traccia di dinosauri in Croazia è stata trovata nella zona di Brioni nel 1925. Non appena si sbarca sulle isole Brioni si possono vedere le impronte dei dinosauri. Si ritiene che provengano dal gruppo dei teropodi. Qui hanno soggiornato anche i parenti del T-Rex, per questo motivo sul promontorio Vrbanj si trova una replica a grandezza naturale del T-Rex, che piace soprattutto ai visitatori più giovani.

Safari park

Oggi vi risiedono molti animali provenienti da diverse parti del mondo. Visitando il parco safari incontrerete lama, zebre, struzzi, mucche sacre indiane, cervi, mufloni, pavoni, conigli, tartarughe, rane…
Ma la stella di questo regno animale vario e bello è l’elefante Lanka, che vive qui dal 1972 ed è anche l’ultimo elefante in Croazia. Lanka è stato regalato dal primo ministro indiano Indira Gandhi. All’interno del parco safari si trova il parco etnologico con pecore istriane, asini, capre e bovini istriani (Boškarin).

Vecchio Olivo

Sulle isole Brioni si trova uno degli ulivi più antichi del Mediterraneo. L’età è stimata in circa 2000 anni e ogni anno produce circa 30 litri di olio d’oliva unico.

Storia

Per gli amanti della storia sulle isole Brioni c’è anche un ricco materiale museale che comprende edifici geologico-paleontologici, archeologici e culturali e storici. Pochi sanno che nel 1893 l’austriaco Paul Kupelwieser acquistò le Brioni dallo svizzero Hans Wildi per 75.000 fiorini. Fu il primo al mondo a costruire una piscina con acqua di mare riscaldata proprio sulle isole Brioni. Kupelweiser costruì un porto accessibile solo con la marea, liberò le isole dalla malaria, costruì un ippodromo, un campo da golf….Questi sono solo alcuni degli interventi significativi che ha realizzato e che ha lasciato un segno prezioso.

Josip Broz Tito

Per i brioninesi è inevitabile menzionare Josip Broz Tito. La sua residenza era su una delle isole Brioni chiamata Vanga. La sua Cadillac verde scuro arrivò a Brioni nel 1953 come regalo del nostro canadese, e oggi la maggior parte dei visitatori desidera portarla a fare un giro.
Dal suo arrivo nel 1947, Tito ha sostenuto la sistemazione dei parchi, l’allevamento e l’insediamento degli animali, la protezione delle foreste e il restauro e la sistemazione delle strutture alberghiere, varie ricerche e la protezione dei monumenti culturali. La leggenda delle Brioni è sicuramente il pappagallo di Tito, Koki. È un tipo di Cacatua dalla cresta gialla che vive fino a 100 anni. Koki è molto loquace e gli piace molto imprecare. Non c’è persona che non abbia scattato una foto con lui e non abbia parlato un po’ con lui.

Attracco a Brioni

Poiché Brioni ha un porto per l’attracco delle barche, è possibile attraccare con la propria barca. È possibile ormeggiare al porto di Veli Brijun senza preavviso. Al momento dell’attracco i marinai delle Brioni raccoglieranno i vostri dati personali e la documentazione della barca ai fini della registrazione della nave. Il pagamento della tassa di ormeggio viene effettuato alla reception.

Alloggio

La maggior parte dei diportisti rimane sulle isole per qualche giorno, rilassandosi e godendosi la ricca offerta e gli alloggi confortevoli. Per l’alloggio potete scegliere tra: Hotel Istra, Hotel Neptun, Rooms Karmen e le ville di lusso.

Potete visitare Brioni anche dal villaggio di Fasana, la barca parte ogni mezz’ora e prima di salire sulla barca dovete acquistare il biglietto a Fasana presso la reception del Parco Nazionale di Brioni. I visitatori possono visitare la città gratuitamente con il trenino turistico e una guida turistica. Sulle isole Brioni è possibile fare il bagno e godersi la spiaggia, ci sono anche bar e ristoranti. Se volete esplorare Brioni da soli, potete noleggiare una bicicletta, uno scooter elettrico o una golf car.

Grazie alla sua variegata offerta, le isole Brioni sono una destinazione ideale per famiglie, coppie, uomini d’affari, politici e altri personaggi pubblici famosi che potranno godersi la natura incontaminata lontano dalla vista del pubblico. Sta a te decidere se trascorrere un giorno o più giorni su questa bellissima isola. Infine, giusto per ricordartelo, il parco nazionale di Brioni si trova a sole 3 miglia nautiche dalla nostra Marina Polesana.

Clicca qui per scaricare la mappa del Parco Nazionale di Brioni